Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

2011 Cooperation Year Italia & Russia inizia da S.Pietroburgo la Tutela per riaffermare la Qualità Asti Spumante e cercare soluzioni per evitare contraffazioni • 27 Apr 2011

Sabato 23 aprile 2011 | 00:00
2011 Cooperation Year Italia & Russia inizia da S.Pietroburgo la Tutela per riaffermare la Qualità Asti Spumante e cercare soluzioni per evitare contraffazioni • 27 Apr 2011

///// Mercoledi 27 Apr 2011 a San Pietroburgo il Consorzio per la Tutela dell’Asti docg illustra alla stampa internazionale le azioni legali intraprese contro Aziende Russe che producono falsi Asti Spumante.

Proprio nell’anno in cui il Consorzio per la Tutela dell’Asti docg supera il traguardo delle 100 milioni di bottiglie vendute nel mondo cominciano le azioni legali a livello internazionale per Tutelare il brand.

• Nella Federazione Russa recentemente sono state messe in commercio bottiglie di Asti contraffatto da parte di 3 Aziende che producono Asti Santino, Lady’s Asti, Moscato d’Asto

Dai legali del Consorzio sono state contestate con successo 3 domande di marchio relative a vini per Asti Fiesta, Asti Bortoli e Asti SV già presenti nella grande distribuzione.

Di tutto questo si discute nella sede del Consolato Italiano di San Pietroburgo nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo mercoledì 27 aprile 2011.

• il Presidente del Consorzio Paolo Ricagno ricorda che a livello comunitario si definisce con DOP il nome di una Regione, di un luogo determinato, di un Paese che serve a designare un VINO le cui caratteristiche siano legate a un particolare ambiente geografico e ai suoi fattori naturali e umani, a condizione che le uve da cui è ottenuto provengano esclusivamente da tale zona geografica e sia ottenuto da varietà di viti appartenenti alla specie vitis vinifera.

• Nella Federazione Russa la denominazione di origine protetta ASTI è stata riconosciuta a seguito di deposito avvenuto il 4 giugno 2008.

• Il Consorzio Asti docg è il più antico Consorzio Europeo per la tutela degli spumanti. I suoi compiti principali sono la definizione delle zone di coltivazione dell’uva, lo sviluppo delle tecnologie di lavorazione e il controllo delle caratteristiche dei vini.

Il Consorzio si occupa della certificazione dei volumi di produzione dei suoi associati, certifica il rispetto degli standard tecnologici ufficiali, tutela i diritti dei produttori e lotta contro i prodotti contraffatti.

• Asti DOCG e Moscato d’Asti godono di ampia popolarità e vengono esportati in tutto il mondo.

• Attualmente sul mercato Russo sono presenti 14 etichette. Ma ultimamente, con la crescita di popolarità del prodotto, il problema delle contraffazione è diventato più pressante. Visti la complessa composizione chimica, le fasi tecnologiche della produzione e i fattori economici, quello dei prodotti enologici è uno dei gruppi più difficili da identificare fra le bevande alcoliche, per cui la sua contraffazione è stata sempre così diffusa.

Per questo il Consorzio dell’Asti docg pone come suo scopo principale la cura dell’alta Qualità del prodotto e svolge politica attiva di tutela dei consumatori dalle contraffazioni.

A tal fine cerca di fornire informazioni concrete ed esaurienti sulle tecnologie e i processi di produzione del vino, ed anche aumentare in genere il livello di conoscenza dei cittadini sulle tradizioni e la cultura enologiche.

• Con questa ottica è stato sviluppato un programma speciale volto alla Tracciabilità del prodotto che consente, attraverso la lettura del codice di registrazione della bottiglia, di rintracciare tutte le fasi di produzione del vino: dalla data di vendemmia, fino al luogo del suo imbottigliamento.

• Alla conferenza stampa aperta alla stampa internazionale sarà presente, oltre al Presidente Ricagno, anche il Console generale d’Italia a San Pietroburgo Faiti Salvadori.

Un sommelier offrirà in degustazione alcune fra le principali etichette di Asti docg e Moscato d’Asti docg presenti in Russia e spiegherà come distinguerli dai prodotti contraffatti.

• I produttori di Asti docg e Moscato d’Asti docg conservano con cura le antiche tradizioni enologiche della Regione Piemonte (Italia settentrionale), dove viene coltivata uva della varietà Moscato Bianco.

• Il Consorzio garantisce l’assoluta Qualità dei prodotti e il processo di fabbricazione, passato attraverso i secoli. Grazie a tecnologie di produzione uniche, l’Asti e il Moscato d’Asti sprigionano un aroma raffinato con leggere sfumature dei fiori e frutta. La loro particolarità sta anche nel fatto che grazie al gusto leggero e alla bassa gradazione alcolica possono sposarsi benissimo sia con i piatti dolci che salati.
Sono peraltro utilizzabili anche come ingredienti di molti piatti principali e dessert.

• Asti docg è prodotto esclusivamente con UVA Moscato Bianco che cresce sulle colline di Monferrato, Langhe e Roero, di cui mantiene integre le caratteristiche uniche: in ogni coppa di Asti docg ritroviamo un ampio ventaglio di fiori e frutti – dal glicine all’acacia, dal sambuco agli agrumi – che sfocia in un netto sentore di miele.

• Piacevole, fresco, dalla gradazione alcolica contenuta, l’Asti docg esprime storia, tradizione e filosofia di tutti coloro che ogni giorno lavorano i circa 10.000 ettari della zona d’origine – 52 Comuni nelle province di Asti, Alessandria e Cuneo: 52 industrie o Aziende commerciali, 23 Az. Vinificatrici, 18 Cantine coop., 4 Cantine coop. di 2° grado, 86 aziende Vitivinicole e 11 Aziende Viticole, raggruppate nel Consorzio per la Tutela dell’Asti.

• Il mondo Asti SPUMANTE è anche online all’indirizzo
www.astidocg.it




///////////// Consorzio Tutela Asti SPUMANTE //////////
Ufficio Comunicazione e Pr • + 39.0141.594842

www.astidocgblog.com


Media relator Mimmo Tartaglia
+ 39.06.32296971 – 331.6698601
m.tartaglia@gruppomeet.it
GRUPPO MEET • P.le Flaminio 19 ROMA

• • • • • • • • • • •
BE THE FIRST TO KNOW ABOUT Asti Spumante • Chi . . who • Inside our
///// N 1 TOP Italia 100 Asti Spumante Event website WWW.SicilyDistrict.eu •
(apizzone@gmail.com)
• • • • • • • •

TAGS: ASTI, asti spumante, italy wine, Russia Wine, sicilydistrict, consorzio tutela asti docg, Paolo Ricagno, Faiti Salvadori, Asti docg e Moscato d’Asti docg, Asti Santino, Lady’s Asti, Moscato d’Asto

Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!