Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

distruggiamo le Eccellenze agro alimentari caso clinico da monitorare: il ministro Ambiente Corrado Clini: la cura OGM mar 2012

Martedì 20 marzo 2012 | 00:00
distruggiamo le Eccellenze agro alimentari - caso clinico da monitorare: il ministro dell'Ambiente Corrado Clini - la cura
OGM • hospital risk manager dossier Mar 2012 indignarsi o status avance disinformazione sul tema

Se gli OGM salvano i prodotti tipici: le incredibili dichiarazioni di Clini Clinic

• - Greenpeace Italia: che serva una riflessione seria, non ci sono dubbi, ma se a promuoverla è un Ministro che non sa distinguere fra incroci e OGM, definendo il riso Carnaroli o la cipolla di Tropea come OGM, forse è il caso di considerare il livello di disinformazione sul tema.

• - 1 - Alessandro Triantafyllidis , presidente nazionale AIAB (Ass Italiana Agricoltura Biologica), dopo le dichiarazioni del ministro Clini che apre agli Ogm - Visto che la coesistenza in campo è impossibile, accettare la coltivazione OGM significherebbe contaminare le nostre produzioni, a partire da quelle bio, conosciute nel mondo per la loro qualità e tipicità e mettere il settore primario sotto il dominio delle multinazionali del biotech.

• - Oltre al fatto che sulla ricerca agricola il Ministro dell'Ambiente Clini non ha un mandato specifico – prosegue Triantafyllidis – dimentica, o finge di non sapere, che sino ad oggi i finanziamenti europei per la ricerca in agricoltura hanno avvantaggiato gli Ogm rispetto a modelli di agroecologici, come il biologico.

VERY VERY IMPORTANT
• - vantaggio dalle proporzioni sconcertanti, che vede affluire nelle casse della ricerca sulle biotecnologie vegetali oltre 133 milioni di euro, contro i 41 che arrivano al BIO, e che foraggia un sistema privo del consenso di agricoltori e cittadini

• - Terapia Cognitivo - Comportamentale per le Psicosi – monitoraggio sull'ansia
può l'Italia fare a meno della sperimentazione in materia di ingegneria genetica?
- il Ministro AMBIENTE, Corrado Clini, intervenendo in materia di OGM (organismi geneticamente modificati) ha dichiarato:

- la posizione italiana in merito al divieto dell'impiego degli OGM in agricoltura, credo che sarebbe insensato continuare a tenere il freno alla ricerca

- OGM •

• - 2 - il Ministro delle Politiche Agricole, Mario Catania, commentando le parole di Clini ha dichiarato:
- Dissento dalle affermazioni di Clini. Sono legittime e personali, però non impegnano il Governo

- Mario Catania prende le distanze, tagliando corto
- Non si può certo dire che abbiamo il POMODORO San Marzano o altri prodotti perché abbiamo fatto manipolazioni genetiche. Come la mettiamo allora?

• - ci aiuta il presidente di Slowfood Italia Roberto Burdese: - ingegneria genetica e biotecnologie sono 2 COSE DIVERSE e non possono essere messe sullo stesso piano.

Poi anche se gli Italiani si sono espressi per un no deciso sugli Ogm un conto è parlare di sperimentazione,
- non in campo aperto - un altro è parlare di coltivazione.

• - 3 - Coldiretti - Clini riporta indietro Italia di 20 anni !

Ogm: il Consorzio del Basilico chiede i danni al ministro Clini

• - 4 - Cia - Confederazione italiana agricoltori il presidente Giuseppe Politi - Non condividiamo alcune delle tesi esposte e siamo fermamente convinti che gli organismi geneticamente modificati non servono alla nostra agricoltura - diversificata e saldamente legata alla storia, alla cultura, alle tradizioni delle variegate realtà rurali.

- La nostra contrarietà non è ideologica -
Siamo, convinti che in Italia ed in Europa è possibile produrre colture proteiche libere da biotech, con beneficio per l’ambiente, per la salute, nonché per migliorare il reddito degli agricoltori e degli allevatori

il fronte NO OGM molto ampio di cui fa parte anche la CIA (Confederazione italiana agricoltori )

• - La Coalizione "ItaliaEuropa-Liberi da Ogm", alla quale hanno aderito tantissime associazioni, ha indetto pochi anni fa una Consultazione nazionale dove su oltre 3 MILIONI di voti degli italiani, oltre il 99 per cento si è espresso contro gli organismi geneticamente modificati - parere di cui - credo - bisogna tenere conto.

SICUREZZA ALIMENTARE
La sicurezza alimentare, il principio di precauzione, la qualità delle produzioni sono argomenti che stimolano gli interessi dei nostri concittadini, i quali, anche in quell’ occasione, hanno ribadito l’intenzione di voler mangiare bene e sano, di mangiare tipicità

- non significa che la nostra posizione sia oscurantista
- non c’è alcuna preclusione nei confronti della scienza e della ricerca.
d‘accordo, con il ministro Clini sulla proposta di una riflessione seria che deve coinvolgere la ricerca e la produzione agricola.

il tutto deve essere fatto nel pieno rispetto del principio di precauzione e della tutela delle esigenze peculiari delle produzioni di qualità e tipiche dei territori agricoli italiani

- che fine farebbero i prodotti tipici e di qualità delle nostre terre con le coltivazioni Ogm. -

Quei prodotti che sono il frutto di una biodiversità eccezionale che contraddistingue e RENDE UNICA l’agricoltura italiana.

• - con il biotech c’è il rischio di far scomparire dalle tavole una varietà straordinaria di produzioni d’eccellenza

Non potremo così mangiare e assaporare, ad esempio,

• la pasta fatta con grano duro italiano
• le arance ROSSE di Sicilia
• il basilico ligure,
• la vite Nero D’Avola,
• la cipolla rossa di Tropea,
• il broccolo romanesco
• il pomodoro Pachino e San Marzano,
• le nocciole del Piemonte,
• le arance di Ribera,
• le clementine di Calabria
• Brunello di Montalcino,
• gli oli d’oliva della Sabina, di Brisighella, della Daunia
• le mele annurca, le pesche di Romagna,
• in pratica, la morte di un mondo agricolo che ha permesso all’agroalimentare - made in Italy - di conquistare i mercati internazionali

a FAVORE OGM
• 1 - il presidente di Confagricoltura - Mario Guidi, ribadisce: su organismi geneticamente modificati è in corso uno scontro fondamentalista, di religione, mentre serve un approccio laico- materia che dovrebbe essere affidata ai ricercatori, che chiede rigore scientifico e non emotività

• - 2 - Assosementi - il Presidente della Sez. Colture industriali di Assosementi - Giuseppe Carli, che commenta con soddisfazione la posizione espressa da Clini, sul riconoscimento del valore e potenzialità dell’ingegneria genetica nel comparto agricolo. Nel 2050 - sottolinea Carli - l'agricoltura mondiale dovrà sfamare in modo sostenibile 9 miliardi di persone e, secondo la FAO, per raggiungere quest'obiettivo sarà necessario aumentare del 70% le produzioni agricole e ciò dovrà realizzarsi con un grande sforzo in ricerca ed innovazione. Dinanzi a questa sfida, lo sviluppo e l’introduzione di soluzioni innovative costituiscono gli elementi irrinunciabili per l’agricoltura di oggi e del futuro

TAGS: ogm Italia 2012, ministro dell'Ambiente Corrado Clini mar 2012, la cura OGM, hospital risk manager dossier , Mar 2012 indignarsi o status avance, Alessandro Triantafyllidis - presidente nazionale AIAB (Ass Italiana Agricoltura Biologica), Coldiretti Italia, il presidente di Confagricoltura - Mario Guidi,
Presidente Sez. Colture industriali di Assosementi - Giuseppe Carli, arance di Ribera, agroalimentare - made in Italy, incredibili dichiarazioni di Clini Clinic, Greenpeace Italia, Ogm: il Consorzio del Basilico chiede i danni al ministro Clini


Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!