Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

Ho. . . nig • Miele della Lunigiana (Toscana), dal 2008 unico miele italiano, e tra i pochi d'Europa, ad aver ottenuto la denominazione d'origine protetta (Dop) • Honig aus aller Welt

Sabato 1 maggio 2010 | 00:00
Ho. . . nig • Miele della Lunigiana (Toscana), dal 2008 unico miele italiano, e tra i pochi d'Europa, ad aver ottenuto la denominazione d'origine protetta (Dop) • Honig aus aller Welt

Honey and Health • Enthusiast Honig Enthusiast Membership Vineyard and Winery • in Italy unico Paese al mondo a poter produrre, grazie alla sua posizione geografica ed alla sua orografia che determinano particolari condizioni climatiche, più di 30 diversi tipi di miele pregiato.

Unico miele ad aver ottenuto il marchio Dop: il miele della Lunigiana (Toscana)

La caratteristica di maggior pregio del miele italiano è la grande variabilità del prodotto.Grazie alla sua posizione geografica ed alla sua orografia, che determinano particolari condizioni climatiche, più di 30 diversi tipi di miele pregiato: Abete, Acacia, Arancio, Cardo, Castagno, Colza, Corbezzolo, Erica, Eucalipto, Girasole, Lavanda, Rododendro, Rosmarino, Tarassaco, Tiglio, Timo, sono solo alcuni, oltre agli ottimi millefiori.

Tutti i mieli, uniflorali e millefiori, variano a seconda della diversa origine botanica. Le specie vegetali bottinate dalle api sono infatti tantissime, e i mieli che producono variano in funzione delle piante bottinate per diverse caratteristiche organolettiche e di composizione.

Ad aver ottenuto il marchio Dop (Denominazione di 0rigine protetta) è il miele della Lunigiana.
Il territorio di produzione comprende i 14 comuni della Lunigiana, in Toscana, il cui paesaggio tipicamente montano presenta una vegetazione molto varia con una particolare diffusione di boschi di acacia e di castagno, essenze vegetali molto pregiate dal punto di vista apistico. Questo fatto, unito ad una tradizione che risale alla fine del 1400 ed al basso grado di industrializzazione, fa si che in Lunigiana ci sia un ambiente idoneo allo svolgimento di un'apicoltura di qualità con produzioni di miele di acacia e di castagno dalle caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche eccellenti.

25 i produttori che hanno aderito alla certificazione Dop per un totale di oltre 1800 alveari. Alcuni di questi produttori, raccogliendo più di 1100 alveari, hanno fatto la scelta per il doppio marchio di Qualità aggiungendo alla Dop anche la certificazione dell'Agricoltura Bio. In questo modo gli apicoltori danno ulteriori garanzie al consumatore sui metodi di conduzione degli alveari e di trasformazione del prodotto, nel rispetto dell'ambiente e della salute.

Dal 2004, anno di nascita del Consorzio di Tutela, le aziende aderenti sono passate da 23 alle attuali 66 dislocate tutte in Lunigiana. Sono oltre 5 mila le arnie per una produzione che di attesta, annualmente, intorno alle 130 tonnellate di prodotto certificato. “Il Consorzio è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi anni – spiega Andrea Guidarelli, Presidente del Consorzio di tutela – per effetto della certificazione che ha garantito, ai produttori, una quotazione del prodotto Dop sul mercato nettamente più alta rispetto alle altre categorie commerciali. Un fatto che ha invogliato e incentivato, chi produce miele, a seguire il percorso della certificazione, che non è certo semplice. La disciplinare è molto rigida e gli standard altissimi. Attualmente il miele Dop di “Acacia” e “Castagno” viene venduto mediamente a 12 euro al chilogrammo. Non è stato un percorso facile ma oggi l’immagine del miele prodotto in Lunigiana è consolidata e il consumatore identifica nel nostro Dop l’Eccellenza Nazionale

• Lunigiana is an historical territory of Italy, which today falls within the provinces of La Spezia and Massa Carrara.

• il più importante appuntamento mondiale di Apicoltura, in Francia, a Montpellier




www.mieliditalia.it




Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!