Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

Nuova DOP PER SICILIA per il formaggio VASTEDDA VALLE del BELICE - Territori delle provincie di Agrigento,Trapani e Palermo

Sabato 20 febbraio 2010 | 00:00
DOP PER SICILIA per il formaggio VASTEDDA VALLE del BELICE - Territori delle provincie di Agrigento,Trapani e Palermo

'Con questa nuova DOP viene premiata una lunga storia di saggezza e tradizione contadina nel settore lattiero-caseario.
Ulteriore riconoscimento a una terra come la Sicilia, in grado di offrire da sempre un patrimonio enogastronomico di eccellenza, che tutto il mondo conosce e ci invidia''.

Con queste parole il Ministro delle politiche agricole alimentari Luca Zaia ha commentato la pubblicazione oggi sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea della domanda per il riconoscimento della Vastedda della valle del Beli'ce DOP, un formaggio di pecora prodotto in alcune zone della Sicilia.

Se entro 6 mesi dalla data di pubblicazione in Gazzetta gli altri Stati Europei non presenteranno domanda di opposizione, la nuova Dop potra' essere iscritta ufficialmente nel registro delle denominazioni delle DOP e IGP dell'Unione europea.

La DOP Vastedda della valle del Beli'ce e' un formaggio di pecora a pasta filata che va consumato fresco, ottenuto con latte ovino intero, crudo,
ad acidita' naturale di fermentazione, di pecore di razza Valle del Beli'ce. Ha la forma tipica di una focaccia con facce lievemente convesse,
pasta compatta bianca con qualche striatura dovuta alla filatura artigianale.
L'aroma e' quello caratteristico del latte fresco di pecora con un sapore dolce, fresco e gradevole, con venature lievemente acidule e mai piccanti.

Il nome Vastedda deriva dalla forma che il formaggio acquisisce dopo la filatura, quando viene messa a rassodare in piatti fondi di ceramica,
''Vastedde'', onde conferirgli la forma di pagnotta.

La zona geografica di allevamento degli ovini, di produzione del latte, di trasformazione e di condizionamento del formaggio compresa in alcuni
comuni della provincia di Agrigento: Caltabellotta, Menfi, Montevago, Sambuca, Santa Margherita di Belice e Sciacca -

di Trapani: Calatafimi, Campobello di Mazara, Castelvetrano, Gibellina, Partanna, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, Santa Ninfa e Vita -

di Palermo: Contessa Entellina e Bisacquino limitatamente alla frazione denominata San Biagio

Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!