Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

Trasporti Sud, Oggi lunedi 17 luglio a Napoli convegno Alis con centinaia di operatori del settore e con i Presidenti delle AdSP

Lunedì 17 luglio 2017 | 10:50
Logistica ed intermodalità nel Piano Nazionale Infrastrutture, TRASPORTO MERCI, LOGISTICA

Trasporti Sud, Oggi lunedi 17 luglio a Napoli convegno Alis con centinaia di operatori del settore e con i Presidenti delle AdSP

ALIS - Associazione Logistica Intermodale nata lo scorso ottobre - in sole 9 mesi associa oltre 1210 Aziende del settore trasporti e promuove in maniera pratica e realistica il rilancio del Sud.

Importante appuntamento sulla logistica intermodale sostenibile aperto stamattina dal Presidente di Alis Guido Grimaldi che così ha dichiarato: - ALIS è Associazione in grado di aggregare, di unire e mettere a fattore comune più mondi produttivi che rappresentano il trasporto combinato in Italia e in Europa.

In questi mesi si è consolidata la consapevolezza che ALIS esce fuori da schemi precostituiti e mira a fare associazionismo secondo logiche snelle e moderne nel profondo rispetto dei principi di legalità.
ALIS insieme ai suoi associati ha ritenuto che ci fosse bisogno di luogo in grado di mettere a sistema diverse realtà nella galassia del trasporto come quella marittima, stradale e ferroviaria al fine di collaborare e creare INSIEME un valore aggiunto.

Fondamentale è il contributo che da il MEZZOGIORNO che con i suoi 12 porti che fanno parte delle 7 Autorità di Sistema Portuale del Mezzogiorno gestiscono quasi il 50% del traffico in Italia.

ALIS Associazione Logistica Intermodale
A.L.I.S. – Associazione Logistica dell’Intermodalità sostenibile nasce dalla volontà di promuovere il trasporto intermodale in Italia, facendone conoscere i vantaggi alle aziende italiane che operano nel settore dell’autotrasporto.
Per la sua stessa posizione geografica, l’Italia è infatti una vera e propria piattaforma logistica sul Mar Mediterraneo, con infinite potenzialità in termini di intermodalità: la nascita di nuove Autostrade del Mare ha consentito, negli ultimi anni, di alleggerire le strade italiane di un numero rilevante di mezzi che ora si spostano via mare tra il Sud e il Nord del Paese, con un notevole risparmio di emissioni di CO2 e di conseguenza importanti vantaggi in termini di sostenibilità ambientale.
A.L.I.S. è una forma di associazionismo innovativo che opera in un ambito di primaria importanza per l’economia del Paese: il settore della logistica incide infatti sul PIL per un 14%, quello portuale per un 2,6%, con un indotto di 160.000 imprese e 1 milione di addetti.
La nuova Associazione intende in prima istanza rilanciare a livello nazionale e internazionale le aziende italiane operanti nel settore dell’autotrasporto, contribuendo nel contempo a creare opportunità di lavoro per i giovani e ad interrompere in questo modo il fenomeno della fuga dei cervelli all’estero.
A.L.I.S. è nuova Associazione di categoria che mette a sistema tutti gli operatori del mondo dei trasporti: autotrasportatori anche monoveicolari, aziende armatoriali, aziende ferroviarie,

ALIS chi SIAMO
A.L.I.S. – Associazione Logistica dell’Intermodalità sostenibile è nata a Roma il 17 ottobre 2016. I soci fondatori sono realtà di rilievo nel settore dei trasporti e della logistica: tra queste si annoverano compagnie di navigazione, società di autotrasporto e società di intermediazione.
Alla Presidenza dell’Associazione è stato eletto Guido Grimaldi. L’Associazione ha sede a Roma, al numero 157 di Via Rasella.

A pochi mesi dalla sua fondazione A.L.I.S. è costituita da oltre 1.210 aziende associate, per un totale di oltre 125.000 unità di forza lavoro, un parco veicolare di oltre 80.000 mezzi con più di 2.700 collegamenti marittimi settimanali solo per le isole e più di 120 linee di Autostrade del Mare. Con oltre 30 info point regionali
A.L.I.S. è presente in maniera capillare in tutta Italia.
Il successo dell’Associazione è ricollegabile in primo luogo ad una diffusa esigenza di rappresentatività di tutto il settore trasporti. A.L.I.S. si differenzia infatti dalle altre associazioni di categoria in quanto si pone come presenza concreta e come interlocutore privilegiato del Governo Italiano, presso cui intende far valere non le istanze generiche dell’associazionismo bensì quelle reali degli imprenditori.
Obiettivi
Sono 4 gli obiettivi macroeconomici che A.L.I.S. si pone sin dalla sua fondazione e che intende portare all’attenzione dei tavoli governativi.

Internazionalizzazione del settore trasporti
E’ fondamentale migliorare la competitività dell’Italia sia su nuovi mercati sia nei confronti di concorrenti internazionali. In tal senso, le aziende operanti nell’autotrasporto, nel trasporto ferroviario e nel trasporto marittimo, nonché tutti gli operatori del sistema intermodale reclamano da tempo la possibilità di lavorare di più a livello internazionale, grazie al potenziamento dei corridoi intermodali europei che interessano l’Italia.

///// Continuità territoriale con le grandi isole

Garantire una vera continuità territoriale con la Sicilia e la Sardegna, senza contributi statali e grazie a flotte moderne e d’avanguardia, è una priorità per tutto il settore trasporti e per l’intero Paese. Ad oggi gli associati A.L.I.S. garantiscono 2.700 collegamenti marittimi settimanali per le grandi isole, per un totale di oltre 500.000 collegamenti su base annua.
Riscatto del Mezzogiorno
La riduzione del gap esistente tra il Nord e il Sud del paese in termini logistici, economici e infrastrutturali, è una priorità assoluta per A.L.I.S. Il riscatto del Mezzogiorno favorirà non solo le aziende del Sud Italia ma anche quelle del Nord, che – grazie allo sviluppo infrastrutturale e all’efficienza della logistica intermodale e sostenibile – potranno realmente ampliare i loro mercati di riferimento.

Sostenibilità ambientale
La riduzione dell’impatto ambientale provocato dal trasporto delle merci via terra, con il controllo delle emissioni di CO2 e di polveri sottili inquinanti, è una precisa direttiva dell’Unione Europea. Sulla base di questa istanza, A.L.I.S. nata per rappresentare e promuovere intermodalità: combinazione di
diverse modalità di trasporto merci, da autotrasporto ai collegamenti ferroviari e marittimi, consente un abbattimento delle emissioni di CO2 stimato tra il 40% e il 60% rispetto al trasporto effettuato esclusivamente su strada.
Le aziende del settore che hanno scelto di associarsi ad A.L.I.S. dimostrano da tempo una spiccata sensibilità nei confronti delle tematiche ambientali e molte di loro hanno già ottenuto le classificazioni da Ente di Certificazione Internazionale R.I.N.A. per utilizzo di mezzi di trasporto progettati e realizzati per ridurre al minimo l’impatto ambientale.


///////////// A.L.I.S. in Europa

- Sin dall’inizio della sua attività A.L.I.S. è entrata in pieno nella fase operativa, compiendo interventi concreti, a livello nazionale ma soprattutto internazionale. E’ un forte segnale positivo la sua adesione al protocollo del Centro Servizi per il Mare, inaugurato recentemente a Bruxelles.

Accordo per promuovere gli interessi del settore marittimo presso la Ue e per avere un ruolo attivo in questo ambito: i partecipanti hanno modo di essere più vicini alle Istituzioni Europee ed avere un supporto concreto per interpretare le linee guida che saranno applicate in Italia.

ALIS Associazione Logistica Intermodale
Read MORE LINKS

ALIS - Associazione rappresenta già 1210 Aziende Italiane attive nel settore autotrasporto, per un totale di oltre 130 mila posti di lavoro, un parco veicoli di oltre 80 mila mezzi e oltre 2 mila collegamenti marittimi settimananali.
www.Alis.it





Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!