Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

Jan 2010 Pubblicato il 1° rapporto dell'Osservatorio Nazionale dei Distretti Italiani

Lunedì 18 gennaio 2010 | 00:00
L’Osservatorio Nazionale Distretti Italiani è la banca dati dei distretti presenti nel nostro territorio, reti in continua mutazione che si sviluppano e si modellano con l’evolversi della situazione economica.
È uno strumento conoscitivo di indagine, capace di evolversi tempestivamente, promosso dalla Federazione dei Distretti Italiani a livello nazionale e che raccoglie, intorno ad un unico tavolo di lavoro, partner autorevoli che hanno attivato un progetto comune con lo scopo di creare un’esclusiva fonte di informazioni su questa realtà del nostro territorio così preziosa e in continua evoluzione.

Il 2010 segna la nascita dell’Osservatorio Nazionale Distretti Italiani e la pubblicazione del 1° Rapporto, che intende delineare il quadro completo di 92 distretti censiti e delle realtà che ne fanno parte. I Rapporti hanno scadenza annuale al fine di aggiornare ed integrare tempestivamente i dati e le analisi, approfondendo l’evoluzione del movimento distrettuale.
La Federazione è affiancata in questo progetto da partner competenti che collaborano alla raccolta dei dati e delle informazioni e alle relative analisi ed elaborazioni e ha potuto realizzare l’iniziativa anche grazie al cofinanziamento di Unioncamere e Confindustria.
Questi i contributi dei partner al 1° Rapporto: la Federazione dei Distretti Italiani si è occupata dei dati qualitativi; Unioncamere dei dati quantitativi; Symbola delle case history distrettuali; Intesa SanPaolo dell’analisi economico-finanziaria, attraverso la lettura dei bilanci disponibili, delle aziende di 46 distretti; Banca d’Italia ha analizzato i dati territoriali emergenti dai rapporti “Economie Regionali”; Fondazione Edison ha studiato l’andamento dell’export dei distretti; il Censis ha lavorato sul tema congiuntura, competitività e nuove identità dei distretti produttivi; Istat e Confindustria hanno collaborato al coordinamento tecnico.
Con un piano di lavoro così articolato, l’Osservatorio Nazionale Distretti Italiani ha prodotto un 1° Rapporto che rappresenta uno strumento conoscitivo e informativo sui distretti senza precedenti.
Valter Taranzano
Presidente Federazione dei Distretti Italiani

La ricerca, presentata in un convegno a Unioncamere, descrive l'evoluzione delle aree distrettuali italiane

Lo studio riporta, tra gli altri, approfondimenti sui distretti Agro-alimentare, Agro-industriale ittico, Automazione- Meccanica, Biomedicale, Cartario, Ceramico, Meccanica-Elettrodomestico, Mobile, Occhialeria, Orafo, tessile-abbigliamento,

Il progetto, mirato a delinare un quadro dettagliato della situazione ed evoluzione delle aree distrettuali del nostro Paese, è stato realizzato da Federazione Distretti Italiani in partnership con Unioncamere e Confindustria, nonché in collaborazione con Banca d'Italia, Censis, Fondaz. Edison, Intesa Sanpaolo, Istat, Symbola.
+ info: www.osservatoriodistretti.org

Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!