Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

Opera Show imagination & Creativity

Lunedì 25 gennaio 2010 | 00:00
Opera Show, grande spettacolo di musica lirica, in esclusiva per l’Italia, a Milano al Teatro degli Arcimboldi dal 20 al 25 Aprile 2010
Opera Show spettacolare ed esuberante concerto del XXI sec.
La produzione di Mitch Sebastian è fresca e sorprendente, in pieno stile Mtv.
Show fantasmagorico, eccentrico e anticonvenzionale di straordinaria qualità.
Opera Show ha debuttato in Inghilterra nell’estate del 2000. Tra Gennaio e Febbraio in USA, dal 6 MAR 2010 approda in Europa, debutto a
• Heming (Danimarca), per poi proseguire a
• - EUROPEAN TOUR

6 MARCH, 2010
• HEMING, DENMARK
Heming Kongrescenter
7 MARCH, 2010
• MALMO, SWEDEN
Malmo Konserthus
9 MARCH, 2010
• ALBERTSLUND, DENMARK
Musikteatret Albertslund
10 MARCH, 2010
• S0NDERBORG, DENMARK
Alsion
11 MARCH, 2010
• AARHUS, DENMARK
Musikhuset Aarhus
12 MARCH, 2010
• AALBORG, DENMARK
Aalborg Kongres -og Kulturcenter
13 MARCH, 2010
• COPENHAGEN, DENMARK
Falconer salen
17 MARCH - 4 APRIL 4th, 2010
• BARCELONA, SPAIN
Teatro Victoria

Opera Show è opera di una compagnia eterogenea di artisti di teatro, stilisti, designers e di musicisti provenienti dagli ambienti della musica classica, del pop e del rock.
Sul palco, un cast di 5 cantanti, 5 ballerini e 8 musicisti, tutti di altissimo livello.
Lo spettacolo, in 3 atti, prende spunto da arie d’opera ben conosciute, presentate al di fuori del loro contesto narrativo e intrecciate in una trama di allegorie visive che - a ritmo vertiginoso - illuminano il palcoscenico come un brillante fuoco d’artificio.
Atto Primo. Il primo atto si apre su un mondo imparruccato, un immaginario palazzo italiano popolato da aristocratici improbabili .
La scena e la musica si ispirano all’origine barocca dell’opera reinventandola in una girandola di stili musicali che lascia allegramente spazio a Handel e Purcell, a Mozart e a Rossini senza escludere qualche hit della tradizione napoletana.
Atto Secondo Siamo nel 1940. Il palcoscenico è diviso tra uno studio di registrazione sopra e la modesta casa di una famiglia della classe lavoratrice sotto. Al primo piano un gruppo di musicisti e cantanti lirici si prepara alla registrazione in studio. La puntina sul disco, parte la musica e i suoni della registrazione arrivano fino alla stanza sottostante. E’ l’inizio di una serie di coreografie che coinvolge l’intera compagnia.
Puccini e Catalani danno cuore e anima. La donna e’ mobile di verdi, la canzone del torero di bizet e libiamo dei lieti calici di verdi sono proposte nella prospettiva dell´umorismo mentre habanera da carmen chiude l’atto con un finale gioioso e celebrativo.
Atto terzo. Nel terzo atto lo spettacolo alimenta se stesso, prende energia dalla moda futuristica, con effetti speciali e orchestrazioni digitali.
L´astronave del Rock and Roll sbarca sul pianeta Opera. In questo mondo fantascientifico tutto può succedere: una ballerina danza sulle punte prima di Song To Moon di Rusalka; un violinista e un ballerino di tip tap duellano in Toccata E Fuga di Bach in Do minore mentre una chitarra elettrica e un soprano di coloratura rock danno vita alla Queen Of The Night di Mozart.
THE MOST MEMORABLE PIECES OF THEATRE I HAVE EVER SEEN - THE IMAGINATION AND CREATIVITY BEHIND IT IS ASTOUNDING" EVER
+ info: Www.Theoperashow.Com

Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!