Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

5 Mar / 6 Jun 2010 NUORO Pittura italiana del ‘900 con opere provenienti dal Mart di Trento in mostra al MAN (Museo Art Nuoro) in contemporanea la personale di Emanuele Becheri

Giovedì 11 marzo 2010 | 00:00
5 Mar / 6 Jun 2010 Nuoro Pittura italiana del ‘900 con opere provenienti dal Mart di Trento e Rovereto in mostra al MAN (Museo Art Nuoro - Sardegna) in contemporanea la personale di Emanuele Becheri

Avanguardie italiane del '900 di scena al Museo d'arte (Man) di Nuoro.
Esposte 60 opere di Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Giorgio de Chirico, Arturo Martini, Giorgio Morandi, Medardo Rosso, Gino Severini, Alberto Savinio, Mario Sironi, tutte provenienti dalle collezioni Mart di Trento e Rovereto, con cui l'ist. museale sardo collabora.

Intitolata "Capolavori del '900 italiano. Dall'Avanguardia al Ritorno all'ordine", l'importante rassegna curata da Gabriella Belli e Cristiana Collu - occasione per ulteriori riflessioni sul lavoro di ricerca e sperimentazione di alcuni dei principali maestri degli inizi del XX sec. A dimostrare, una volta di più, quanto straordinario sia stato il loro contributo allo svecchiamento della Cultura Artistica italiana e al suo posizionamento nell'ambito delle avanguardie internazionali.

Progettata come un percorso di stanze monografiche, l'expo si concentra sui primi 30 anni del '900, che furono connotati da un forte rinnovamento in campo artistico, economico e sociale.

Straordinarie sculture in cera di Medardo Rosso, che nell'allestimento dialogono con dipinti divisionisti di Boccioni, Balla e Severini, che proprio a quel movimento di fine '800 devono le loro prime esperienze pittoriche.

Nelle sale dedicate a Carlo Carrà, Gino Severini e Giacomo Balla si ammirano alcune delle loro opere più famose, a partire dalla precoce sperimentazione futurista, fino al ritorno al classico, che caratterizza, ad eccezione di Balla, la loro produzione negli anni '20.

Presente, tra gli altri artisti del periodo, anche Mario Sironi, di cui in mostra ci sono alcuni capolavori del 1925 e una serie di studi per le opere monumentali del decennio successivo.
Ampio spazio dato dalla rassegna nuorese alla figura di Giorgio de CHIRICO con un ruolo centrale, a conferma di quanto fondamentale fu il suo contributo alla storia della pittura italiana del periodo. Fa da corollario all'esperienza di de Chirico, quella più surreale del fratello Alberto Savinio.


IN CONTEMPORANEA
Personale di Becheri, pratese di origine, classe 1973, afferma “tutti i miei lavori, non solo le opere su carta ma anche le sculture, i video, le fotografie, i progetti sonori sono altrettante forme di disegno.
Il disegno costituisce, il punto di partenza della sua arte concettuale, in cui l’opposizione tra il nero e il bianco, il buio e la luce, il segno grafico, l’incontrollabilità dell’opera, la linea e una sorta di “assenza” dell’autore costituiscono le basi di un percorso artistico all’insegna della ricerca continua.
Qualche esempio dei lavori in mostra: “Shining” (2007) è una serie di grandi carte nere che sono attraversate dalle scie di alcune lumache, lasciate libere di strisciare su di esse (effetto semplice, ma bellissimo e reso “nobile”); “Rilasci” (2006) sono invece carte disegnate che, una volta accartocciate, sono state disposte in teche verticali e lasciate dispiegarsi liberamente ad opera del tempo.
Il disegno è diventato un concetto astratto dell’opera di Becheri, che, dopo molte opere su carta, propone le tecniche più diverse per indagare e realizzare con coerenza la sua pratica artistica: in mostra al MAN lavori recenti e inediti, fino al prossimo 6 giugno.


MAN - Museo d’Arte di Nuoro
via Sebastiano Satta 15, Nuoro
Info Tel +39 0784 252110 | info@museoman.it | www.museoman.it
fino a domenica 06 giugno 2010









www.museoman.it




Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!