Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

Piero Guccione oltre l'infinito il film in anteprima in 4 citta siciliane

Martedì 14 febbraio 2012 | 00:00
• Piero Guccione oltre l'infinito (2011)

CATANIA il 15 feb (Multisala Ariston, h. 19,30 e h. 22,00),

a SCICLI il 18 Feb (cine Teatro Italia, h. 19,30 e h. 22,00),

a VITTORIA giovedi 23 Feb (multisala Golden, h. 19 e h. 21,30)

a PALERMO domenica 26 feb (cinema Imperia, h. 19,30 e h. 21,30).

• Trama: Uno dei maestri viventi della pittura contemporanea in un film composto di inquadrature ricercate che mimano i quadri e l'estasi imperturbabile del suo sguardo: in scena è la personalità schiva e la tecnica stupefacente di un artista da conoscere in profondità


Catania Mercoledì 15 feb 2012 la multisala del cine Ariston presenta in anteprima il film documentario di Nunzio Massimo Nifosi' dedicato al maestro contemporaneo Piero Guccione.

incontri con il regista, esperti d'arte e di cinema

h. 19,30 e h. 22 - anteprima 'Piero Guccione, verso l'infinito', il
film-documentario che il regista indipendente Nunzio Massimo Nifosi' ha dedicato al maestro di Scicli e alla sua ''Poesia picta ''.

l film documento sul pittore Piero Guccione recentemente proiettato al Festival Intern del Film di Roma, al Festival del Cinema Italiano di Madrid e all'ultima Biennale Arte Venezia dove l'artista era presente per la sesta volta.

L'anteprima, realizzate con la coll. Di Sicilia Film Commission, prevedono anche degli incontri con il regista, esperti d'arte e di cinema.

Piero Guccione, verso l'infinito straordinario e delicatissimo
racconto per immagini, silenzi e musica - accompagnati dal violoncello di Giovanni Sollima e da brani di Franco Battiato - attraverso i luoghi della Sicilia cari all'artista e alla sua arte: la campagna iblea, i candidi muretti a secco, i giganteschi e solitari carrubi, gli sconfinati azzurri di cielo e mare che il maestro da sempre cerca di catturare sulle sue tele.

Il''magnifico paradosso'' di cui parla lo storico e critico d'arte
inglese Michael Peppiatt - una delle prestigiose testimonianze
raccolte da Nifosi' per il suo film - nel descrivere quel desiderio di Guccione,quasi ossessivo, di fissare sulla tela qualcosa di inafferrabile, come i colori del cielo e i riflessi del mare che, per loro stessa natura, sono in continuo movimento.

Di Guccione - dice Nunzio Massimo Nifosì - ho sempre amato quel suo sguardo per le cose, la sua lirica malinconia, l’utilizzo del colore, la sperimentazione, l’osservazione e l’incanto per la natura ma anche la sua capacità di dare evidenza a cose che i nostri occhi non riuscirebbero a vedere.

Ho filmato frammenti della sua vita quotidiana entrando nel suo studio, spazio riservato a pochi intimi, sperando di restituire allo spettatore parte della poesia contenuta nelle opere di colui che è universalmente riconosciuto come uno dei più grandi maestri dell'arte contemporanea







Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!