Servizio ai viaggiatori ESTA
vi assistiamo con la vostra domanda ESTA:
https://www.esta-usa-visto.it

Comune di Catania entra in Sac - societa aeroporto Catania con il 2%

Lunedì 30 gennaio 2017 | 06:54
Comune di Catania entra in Sac - societa aeroporto Catania con il 2%

In cambio del 2% delle azioni della spa andranno alla società aeroportuale terreni per 6 ettari destinati alla realizzazione di un parcheggio multipiano.

Il sindaco Bianco: sanata ferita incomprensibile e ingiustificata.

La presidente della Sac Daniela Baglieri: potremo adesso risolvere l'annosa questione dei parcheggi.

Con questo nostro ingresso in SAC saniamo ferita strana e ingiustificata: quello che la Società di gestione dI aeroporto di CATANIA non avesse tra i suoi soci - tutti enti pubblici - il Comune di Catania.

Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco dopo la firma nella Sala Giunta di Palazzo degli elefanti da parte della presidente della Società aeroportuale Daniela Baglieri e del dirigente di Ufficio Patrimonio del Comune, Maurizio Trainiti, del contratto stilato dal notaio Raffaele Fatuzzo che sancisce il passaggio di 6 ettari di terreno di proprietà comunale alla Sac in cambio del 2% delle azioni della SAC.

Sui terreni sorgerà un parcheggio multipiano di grande estensione che consentirà a SAC una rilevante crescita nelle entrate non derivanti dal traffico aereo.

"Il sistema aeroportuale di Catania e Comiso - ha dichiarato Bianco - è il più importante del Sud e rappresenta un asset fondamentale per le possibilità di sviluppo della nostra terra.

Dal mio ritorno alla guida dell'Amministrazione comunale abbiamo coltivato questo progetto che oggi finalmente viene realizzato proprio in un momento in cui si profilano per CATANIA ulteriori occasioni di crescita e di sviluppo così come per lo scalo di Comiso al quale siamo ugualmente interessati in una logica di rispetto della Sicilia che va oltre la municipalità.

Questo successo, insieme al riconoscimento del Ministro delle Infrastrutture che ha istituito e confermato l'Autorità portuale della Sicilia orientale localizzandone la sede a Catania in un clima di collaborazione molto stretto con la città di Augusta che intendo portare avanti, costituiscono fatti di grande rilievo e importanza.

"Si porta finalmente a compimento - ha sottolineato Daniela Baglieri - una questione irrisolta da oltre 10 anni. Grazie alla firma di oggi, frutto di una proficua sinergia tra SAC e Amministrazione comunale, abbiamo potuto acquisire quest'area al confine con il territorio aeroportuale che per noi rappresenta un investimento strategico e fondamentale nel quadro del Piano industriale concordato con Enac.

Abbiamo infatti, finalmente, una concreta possibilità per risolvere l'annosa questione dei parcheggi che, nella proiezione di sviluppo dello scalo, supportata dai costanti trend di crescita, risulterebbero insufficienti rispetto alla domanda di servizi da parte degli utenti".

SAC attraverso quest'operazione avra´ migliori possibilità sia per incrementare e migliorare i servizi agli utenti, primi fra tutti i parcheggi, allo stato insufficienti visto il trend di crescita continuo, in gennaio del 21-22%, sia per aumentare il fatturato della società e continuare a garantirne l'autonomia finanziaria necessaria agli importanti investimenti previsti dal Piano Industriale.

Nel corso della conferenza stampa Bianco ha inoltre ricordato l'impegno profuso perché fosse finanziata dal Ministero delle Infrastrutture e con fondi nazionali, l'interramento della tratta ferroviaria Catania-Siracusa.

"Ciò - ha detto - permetterà poi a Sac di realizzare la nuova pista consentendo l'atterraggio anche di grandi aerei a pieno carico che, come sappiamo, sono il futuro del trasporto aeroportuale, superando in prospettiva la quota di 10 o 15 milioni di passeggeri.

Commenti

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento

Questo articolo non e' ancora stato commentato

Lascia un commento!